SERVIZI PER UTENTI PRIVATI - LENTI A CONTATTO SU MISURA

  • La cornea può avere innumerevoli raggi e diametri e non esistono lenti a contatto le cui dimensioni vanno bene per tutti.

    Le “usa e getta” sono standardizzate: possono muoversi troppo (causando fastidio, perdite o instabilità visiva) o creare aderenze (provocando difficoltà nella rimozione, propensione a sporcarsi e riduzione dell’ossigenazione corneale).

    A differenza delle disposable (giornaliere, quindicinali e mensili), le lenti su misura, morbide o rigide gaspermeabili, vengono tornite singolarmente garantendo precisione e riproducibilità illimitate.
  • Le lenti a contatto su misura sono costruite scegliendo il materiale in funzione della lacrimazione; diversamente si riducono le ore di comfort e aumentano le probabilità di patologie.
  • Le combinazioni tra diottrie, raggi di curvatura e diametro sono innumerevoli ed una lente prodotta in serie non può contemplarle tutte: le lenti di ricettazione correggono qualsiasi difetto.
  • In età giovanile la lacrimazione è massima: la contattologia pediatrica ha l’unico limite dell’affidabilità del portatore.
  • Le lenti a contatto morbide su misura possono avere durata breve e costi inferiori alle disposable.
  • Il servizio prevede un training per la gestione, la consegna della certificazione obbligatoria ed il richiamo automatico alla scadenza.
  • L’individuazione della miglior lente prevede sempre una visita specialistica: non è una procedura corretta fornire campioni di “usa e getta” sino a trovare la meno peggio!

    Il decreto ministeriale del 3 febbraio 2003 regolamenta la fornitura di lenti a contatto: http://www.normativasanitaria.it/jsp/dettaglio.jsp?id=5079












Per l’articolo completo, scaricare il PDF